Ultime notizie
Aspettare è ancora un’occupazione. È non aspettare niente che è terribile (Cesare Pavese)

Aspettare è ancora un’occupazione. È non aspettare niente che è terribile (Cesare Pavese)

Aspettare è un’operazione che molto spesso associamo a qualcosa di noioso o sgradevole, come quando ci troviamo in coda oppure in una sala d’attesa di un ambulatorio. In realtà ci sono tanti altri tipi di attese che riempiono il nostro vivere. Pensiamo ad esempio alla realizzazione di un progetto o di qualunque altra cosa cui teniamo. Queste attese sono legate ai nostri sogni e quindi si caricano di trepidazione.

La caratteristica principale di ogni attesa è la percezione del tempo, che tende per lo più -psicologicamente – a rallentare. Vi sono attese che durano poco tempo, ve ne sono altre che durano molto più a lungo. Nei casi limite un’attesa può durare una vita intera.

La letteratura è piena di opere che si incentrano sull’attesa. “Il sabato del villaggio” di Giacomo Leopardi parte dalla trepidante attesa del giorno festivo per fare un confronto finale dell’attesa dell’età matura da parte di un giovinetto.

Una famosa opera teatrale di Samuel Beckett si chiama “Aspettando Godot”, il cui titolo è entrato nel parlare comune. La storia, in un contesto di teatro dell’assurdo, è tutta incentrata sulla vana attesa di Godot, appunto, da parte dei due strampalati protagonisti.

Un ultimo riferimento letterario è il romanzo “Il deserto dei tartari” di Dino Buzzati, il cui protagonIl Sabato del voista, Drogo, è un soldato dislocato nella sperduta fortezza Bastiani, l’ultimo avamposto al cospetto del deserto dei Tartari, ove trascorre tutta la sua vita in attesa dell’arrivo del nemico. Diventerà vecchio e malato, prima di sentirli davvero arrivare, senza che possa attivamente partecipare all’evento che attendeva da sempre.

Per fortuna non tutte le attese sono vane e frustranti e la stessa frase di Pavese tende a dirci che dobbiamo essere grati alla vita se abbiamo qualcosa per cui aspettare.

E dato che il giorno in cui uscirà questo articolo è proprio quello dell’attesa per eccellenza – la vigilia di Natale – non posso che augurarvi di trascorrere delle buone festività. In attesa dell’anno nuovo.

1420 Visite
pubblicit-assicurazione

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>