Ultime notizie
Arredi floreali nel centro storico: cittadini sanzionati dal Comune per aver abbellito le strade
Le tre piante sanzionate nel centro storico

Arredi floreali nel centro storico: cittadini sanzionati dal Comune per aver abbellito le strade

Verbale di circa 200 euro ad una famiglia tra le più attive e attente nell’arredare le nostre strade del borgo antico

Conversano – Gli si sono strabuzzati gli occhi a quei cittadini che si sono visti recapitare un verbale con una sanzione di quasi 200 euro per aver apposto sotto il muro della propria abitazione (traversa di via Di Vagno, come si vede nella foto) tre piante belle e molto curate. Una tegola inspiegabile e che lascia trasparire una sottile contraddizione, non molto sottile per la verità, tra comportamenti pubblici e comportamenti “privati” della stessa amministrazione. Proprio nei giorni in cui alcuni assessori sempre sorridenti si sono fatti immortalare con ciclamini piantati “giustamente” nelle piccole aiuole di via Matteotti, a casa di alcuni cittadini sono arrivati i verbali del Comando dei Vigili Urbani che li hanno sanzionati per  aver abbellito le strade con piante e fiori. Si ricorderà come durante il Maggioconversanese 2019, l’amministrazione consentì a privati cittadini e commercianti, con regolare delibera temporale, di  installare fiori e piante per dare un tocco di colore alle strade a quel tempo diventate terreno di gara tra cittadini stessi che volevano partecipare a quel momento di arredo urbano collettivo, sia nel centro storico che in tutto il territorio.
Il verbale di contestazione comminato al cittadino che cura con passione queste piante, così come mostrate nella foto, sicuramente è il frutto di un corto circuito al quale l’amministrazione comunale vorrà con immediatezza porre rimedio nel momento stesso in cui dal Palazzo Municipale vengono elogiati, a giusta ragione, coloro che spontaneamente stanno allestendo angoli di strade con luminarie, ghirlande e colori.
Il verbale notificato merita una riflessione da parte di quegli stessi assessori delegati sia al Decoro Urbano che alla Gentilezza. E forse quelle piante meriterebbero una foto con gli stessi assessori, così come avvenuto per via Matteotti.
Seguiremo con attenzione l’evolversi della situazione che, se dovesse confermare l’atteggiamento sanzionatorio per questo tipo di occupazione di suolo pubblico, andrebbe in netta contraddizione con quanto pubblicamente sostenuto. La sensibilità degli assessori preposti, però, potrebbe con immediatezza risolvere il problema e consentire, così come fatto in passato l’arredo floreale, sempre nel rispetto del codice della strada, di aree adiacenti a negozi e abitazioni a costo zero. Perché partecipare all’arredo urbano, con semplici indicazioni generali, è indice di sensibilità che non vanno mai mortificate.

130572438_390203702250448_4173412450391855900_n

6224 Visite
pubblicit-assicurazione

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>