Ultime notizie
Le foto di giardini senza manutenzione e cura tra erbacce, rifiuti, recinzioni divelte e campetti abbandonati

Le foto di giardini senza manutenzione e cura tra erbacce, rifiuti, recinzioni divelte e campetti abbandonati

La zona periferica sempre più disordinata e in stato di abbandono. La necessità di un piano generale per il decoro urbano

Conversano – Con Oggiconversano in giro per la città. Parco Cimarrusti, Giardino di via S. Giovanni Bosco (ex mattatoio), Baby Park, traversa Via Italia, Campetto di via Gassi, Campetto di via vecchia Monopoli (nei pressi del Palazzetto dello Sport), Area interna al Palazzetto dello sportArea esterna al Palazzetto dello Sport, Prolungamento Via Machiavelli. 
Sono solo alcune delle zone della città dove la mancanza di cura e manutenzione è evidente e dove non c’è alcun progetto di gestione degli spazi pubblici. Dalle foto si possono evincere facilmente le criticità di questi beni comuni che dovrebbero rappresentare un fiore all’occhiello per il nostro territorio. Lo stato di abbandono è troppo evidente e, anche dove alcuni lavori di aratura dei terreni sono stati effettuati, non risulta che ci sia un piano generale per la gestione e cura continua dei beni.
Ci sono due possibilità per ridare a Conversano la dignità di paese con verde e spazi perfettamente manutenuti:
1) la prima è un’azione incisiva della pubblica amministrazione che deve investire in risorse economiche ed idee di gestione degli spazi pubblici capaci di dare continuità alla valorizzazione del bene;
2) la collaborazione non solo morale ma anche formale dei cittadini nella gestione e cura degli stessi beni.
Queste due condizioni sono realizzabili attraverso l’applicazione del regolamento comunale sulla cura e gestione dei beni pubblici che prevede i patti di collaborazione. L’amministrazione comunale dovrebbe fare un censimento dei beni che intende mettere a disposizione dei cittadini e attendere, sollecitandole, le risposte della comunità. Senza un nuovo modo di affrontare un problema che frustra l’ottimismo di chi crede che invece un paese più pulito e ordinato sia possibile, i giardini rimarranno sporchi, le erbacce cresceranno e saranno falciate una volta l’anno e lo stato di abbandono continuerà a caratterizzare il nostro patrimonio.
Anche l’area interna ed esterna del Pala San Giacomo è abbandonata. L’abbiamo fotografata a sole poche ore dalla vittoria dello scudetto da parte della squadra di Pallamano. Un ossimoro, se vogliamo, tra la gioia di tutti per la conquista di un titolo così prestigioso e l’incuria evidente di chi dovrebbe intervenire. Mancano i contratti di manutenzione ordinaria, laddove ci sono non sembra che tutto fili liscio. Forse è il momento di dare una svolta decisiva. Oggi il problema non è la mancanza di verde in città, è invece l’abbandono e l’incuria di quel verde. E sembra molto più semplice realizzare nuove aree che gestire e curare quelle che già abbiamo.
Oggiconversano ha voluto solo immortalare alcuni dei punti più critici. Ce ne sono tanti altri e adesso sta alla pubblica amministrazione impostare un nuovo metodo di lavoro. Ci riuscirà? Vorrà fare patti di collaborazione con i cittadini? Vorrà procedere ad un unico progetto di cura degli spazi? Vorrà dare importanza ai dettagli che spesso fanno la differenza? Tempo a disposizione ce n’è. Anziché perderlo in sterili polemiche, adesso si cominci a lavorare seriamente. Se dal palazzo comunale partisse un’idea, siamo sicuri che la comunità si adopererebbe per soccorrere una macchina amministrativa in evidente difficoltà. Come al solito, le risorse economiche ci sono ma ciò che manca è la fase organizzativa. E’ possibile che nessuno senta l’esigenza di cominciare a ragionarci su con scrupolo e serietà?

281562252_1088982351687084_6911944783351079995_n 284138944_3158392794407258_5326669885749101086_n284231285_1390068534799943_1190587445620428852_n 284323296_1427539657672016_9006802207600216023_n 284378998_565063495027635_6061260087614287370_n 284379007_1175678819931381_8578529841050201837_n 284382749_7878064618877791_242040241838460731_n 284466794_776069953384038_1755421131642349858_n 284467634_3159041747675023_6110765956510305239_n 284468583_538186234352557_334984407572625840_n 284506422_333205135623690_4098147215279111147_n 284521535_5068782126572747_2754119315385070526_n 284585198_501112168364954_2203238899523041986_n 284599625_789793551992262_6114752784418577387_n 284658176_1421485065034827_891293196902560717_n 284666492_1036724893896869_6631704251250580986_n 284679758_721222132551288_2047712403164244418_n 284688412_394038102739476_8346641806255641602_n 284758079_544438030599663_6843607271535858281_n 284759839_1647914702208478_3852019272718094913_n 284777831_391955012865324_7524313515614676202_n 284848679_3526496247576995_1172018806266274504_n 284854035_339071911682867_1877681610981609246_n 284901474_693651501734546_514809322000822772_n 284967969_738816443980006_5593943890705950922_n 285090141_507024854443944_3198290271782908797_n (1) 285090141_507024854443944_3198290271782908797_n 285106036_428560352416566_6570825650484507571_n 285148935_1270445600148093_4843526556799994687_n 285160001_1249244432512325_7410908738972848022_n 285273537_5328876203800816_2199781512426752779_n 285301896_1060229271264092_2175448480303781280_n 285450618_1352548245257797_6408822973856756536_n

via S. Giovanni Bosco

via S. Giovanni Bosco

 

833 Visite
pubblicit-assicurazione

Un commento

  1. Franco Fanizzi

    Seguo la malanutenzione di questo paese dal 1987 riguardo il verde, l’ambiente e i lavori pubblici eseguiti in maniera da essere rifatti a scadenza ravvicinata.
    Cell 3687848107

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Close
Aiutaci a crescere!
Seguici per essere sempre il primo a sapere le notizie!