Ultime notizie
“Lo chiamavano trinità” …da ben 50 anni
Bud Spencer e Terence Hill

“Lo chiamavano trinità” …da ben 50 anni

Compie oggi il 50° compleanno un film cult con Bud Spencer e Terence Hill. Un western che preferiva gli schiaffi alle pistole

Conversano – Il 22 dicembre del 1970 nelle sale italiane arrivò un film, un western che alle pistole preferiva schiaffoni e sberle. Lo chiamavano trinità arrivò nei cinema italiani inaugurando un genere, un filone artistico che vide, dopo questa, i due protagonisti cimentarsi in quasi 20 pellicole insieme.

Era un cinema diverso da quello attuale e la coppia interpretata da Terence Hill e Bud Spencer sarà per molti anni campione di incassi con film in grado di far sorridere senza mai eccessi di volgarità. Un genere che vide Mario Girotti, che in precedenza aveva recitato sotto la regia, fra gli altri, di Dino Risi, Gillo Pontecorvo e Luchino Visconti, unire il suo fascino algido alla fisicità di Carlo Pedersoli che da essere uno straordinario nuotatore, primo italiano a nuotare i 100 metri stile libero sotto il minuto, intraprese la carriera da attore con altrettanti successi.

Lo chiamavano trinità raccolse ampi consensi di pubblico e smentì un ampio numero di produttori che in principio poco credettero al progetto del regista Enzo Barboni (anche lui ribattezzato con un più esotico E.B. Clucher perchè in quel periodo i nomi esotici facevano vendere).

Il film ha rappresentato per decenni un riferimento culturale ed ha nei decenni sempre collezionato notevoli ascolti nei numerosi passaggi televisivi che lo hanno reso un vero e proprio patrimonio di diverse generazioni.

A supporto della trama, se vogliamo semplice ma ben disegnata in location quasi sempre italiane, c’era uno straordinario tema musicale scritto da Franco Micalizzi che negli anni ha reso ancor più iconico il film. La canzone di apertura del film è cantata dalla prorompente voce di Annibale Giannarelli che dopo questa non raccolse in Italia altri successi artistici, mentre il celebre fischio è quello di Alessandro Alessandroni, che con la sua grande abilità nel fischiare ha reso unica l’intro del film e molti dei capolavori del maestro Ennio Morricone.

Oggi a 50 anni dalla sua uscita forse Lo chiamavano Trinità può essere ancora contemporaneo e reggere il confronto con altri film natalizi che, purtroppo, declinano una comicità dalla battuta facile e spesso grossolana.

452 Visite
pubblicit-assicurazione

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Close
Aiutaci a crescere!
Seguici per essere sempre il primo a sapere le notizie!