Ultime notizie
Inaccessibilità alle spiagge per i disabili: i Comuni non rispondono alle associazioni
Ketty Lepore e Francesco Magistà durante la conferenza stampa

Inaccessibilità alle spiagge per i disabili: i Comuni non rispondono alle associazioni

Dal 2015 silenzio delle amministrazioni di Mola di Bari, Polignano a Mare e Monopoli

Conversano – Niente su di noi, senza di noi. Le politiche per la disabilità si discutono e programmano con le persone con disabilità

 Le scriventi organizzazioni, in rappresentanza delle persone con disabilità e loro familiari, nonché in collaborazione con altre Associazioni ed Organizzazioni sensibili alla tematica, nel mese di giugno 2015, inviavano, ai Comuni di Polignano a Mare, Mola di Bari e Monopoli,  una  richiesta, sottoscritta da circa settanta soggetti tra cooperative, associazioni, persone con disabilità e loro familiari appartenenti ai territori dei suddetti comuni, con la quale,  premesso:

-          che la partecipazione sociale delle persone con disabilità costituisce la sfida più grande e più difficile da affrontare nella società contemporanea;

-          che si parla di “progettazione per tutti”, nel rispetto della diversità umana e di pieno coinvolgimento in ogni fase del processo progettuale;

-         che diverse persone con disabilità e loro familiari incontrano numerose difficoltà nell’accedere alle spiagge pubbliche ed ai luoghi di ritrovo e aggregazione del nostro  territorio costiero;

 elencavano le  difficoltà nell’accedere alle spiagge pubbliche ed ai luoghi di ritrovo e aggregazione del  territorio in questione ed in particolare:

 1.la mancanza di parcheggi riservati nei pressi delle dette spiagge e/o luoghi ricreativi ed aggreganti;
2.la chiusura di diversi punti di accesso, con massi o cancelli privati, anche al passaggio pedonale per l’accesso al mare;
3.la totale assenza di accorgimenti strutturali utili a facilitare l’accesso comodo e senza rischi per l’incolumità fisica al mare delle persone con disabilità;
4. l’assenza di servizi igienici attrezzati nei pressi delle spiagge pubbliche  e/o luoghi ricreativi ed aggreganti.

Pertanto si chiedeva un incontro urgente ed improcrastinabile per verificare la volontà e la fattibilità ad avviare  interventi tecnico-programmatici per  ricercare le problematiche e le possibili soluzioni utili a  rimuovere le barriere architettoniche e culturali.
I tre comuni  hanno praticamente ignorato la nostra richiesta, ad eccezione del comune di Polignano a Mare che ha effettuato piccoli interventi di abbattimento delle  barriere sulle sue spiagge. Pur apprezzando l’intenzione, francamente vorremmo essere coinvolti a monte nelle scelte di programmazione del territorio che riguardano l’argomento dell’accessibilità, attraverso l’istituzione di  un Comitato per la promozione  ed il sostegno del turismo accessibile  composto dalle organizzazioni  sensibili alla tematica per coordinare con l’Ente Comunale interventi tecnico-programmatici fattibili e mirati per migliorare  la libertà di movimento dei cittadini a ridotta mobilità.
Il Comitato dovrà occuparsi delle seguenti tematiche: Informazione e comunicazione; Trasporti; Accoglienza ed ospitalità; Formazione;
Monitoraggio  e censimento dell’accessibilità del territorio e delle strutture ricettive.
Oggi presentiamo pubblicamente le osservazioni, già consegnate per il piano delle coste del comune di Polignano a Mare, ma ci aspettiamo che questa opportunità ci venga data anche dagli altri due comuni rimasti silenti sulla questione sino ad oggi.

Associazione Spina Bifida Puglia                                  Associazione “ConLoro”

             f.to                                                                           f.to
Sig.ra Concetta Lepore                                              Avv. Francesco Magistà

20161027_114034

642 Visite

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Close
Aiutaci a crescere!
Seguici per essere sempre il primo a sapere le notizie!