Ultime notizie

Editoriale

Abbonati ai Feed

Conversano ha il Sindaco ma non la giunta. Non c’è più tempo…da perdere

Chiara Candela

C’è tempo…. si dice in molte situazioni della vita. Ma siamo in un momento storico che i libri di storia moderna non hanno mai raccontato, un momento che neppure i più anziani di noi hanno mai vissuto. E quindi non c’è più tempo. Per la rappresentazione di sé e della sua coalizione che il sindaco Lovascio ha fatto in campagna elettorale, non sono l’unica a pensare che avrebbe fatto bene a comunicare la sua giunta contestualmente alla proclamazione di mercoledì scorso. Avere subito una giunta pensata e ragionata durante la campagna elettorale e messa al lavoro il primo giorno utile è ... Continua a leggere »

Facciamola semplice, per una volta!

L'avv. Massimo Diciolla

Fino a pochi giorni fa, alle porte di Conversano, campeggiava un enorme cartello elettorale di un candidato a consigliere regionale che, tra l’imbonimento e la minaccia, ammoniva: “Facciamola semplice!”. Ma, sì, dai, per una volta, facciamola semplice pure noi, popolo di sinistra! La sinistra, due anni fa era tornata al governo della città dopo un decennio, ora  è all’opposizione. La sinistra, malgrado largamente maggioritaria al primo turno, ha perso il ballottaggio contro la destra. La sinistra ha perso quasi vantandosi in pubblico delle proprie divisioni intestine, la destra ha vinto sbandierando la propria unità, anche se non si è ancora ... Continua a leggere »

Loiacono-Lovascio, i motivi di una scelta per una sfida all’ultimo voto

Pasquale Loiacono e Giuseppe Lovascio

Sarà un turno di ballottaggio all’ultimo voto, così come è stato il primo turno che ha visto prevalere Pasquale Loiacono su Gianvito Matarrese per pochissimi voti. Ma, la storia insegna, al ballottaggio si ricomincia da zero e subentrano altri elementi che ne condizionano pesantemente l’esito. A mio avviso sono tre le condizioni che determinano il risultato finale di un ballottaggio tra due persone, nel nostro caso Loiacono e Lovascio. 1) La caratteristica del candidato sindaco; 2) Il messaggio di stabilità politica che ognuno dei contendenti riesce a dare per il governo del giorno dopo; 3) La composizione del Consiglio Comunale ... Continua a leggere »

Fiducia e responsabilità le colonne del prossimo governo locale. Pasquale Loiacono ha dato il meglio durante l’emergenza

Pasquale Bonasora, ex consigliere comunale . Attualmente è nel direttivo dell'associazione Labsus che si interessa di beni comuni

È il momento di compiere la scelta su chi sarà chiamato ad amministrare la città di Conversano per i prossimi cinque anni. Forse la posta in gioco è anche più di questo viste le difficoltà crescenti che incontrano tutti, ad ogni livello, a raccogliere consenso e a governare. Chiunque vinca le elezioni avrà l’arduo compito di ricostruire una comunità politica nella nostra città, nel senso di una nuova relazione tra la sfera del quotidiano, oggi più complicata per un numero sempre maggiore di persone, e la dimensione politico-amministrativa chiamata a elaborare delle direttrici, un nuovo vocabolario condiviso in cui tutti ... Continua a leggere »

Pasquale Loiacono, sfiduciato da una congiura di palazzo, deve continuare a governare

L'autore, il dr. Dionigi Lorusso, è stato consigliere comunale dell'AltraCittà dal 1995 al 1999 nella prima esperienza dell'amministrazione guidata da Vito Bonasora. Ha svolto la funzione di primario chirurgo presso l'IRCSS di Castellana Grotte fino al giugno 2020

All’approssimarsi della data delle elezioni comunali nella nostra città, ritengo utile un’analisi che possa guidare nella scelta l’elettorato di centro-sinistra. La mia formazione e cultura mi hanno sempre caratterizzato come uomo di sinistra e anche se ho avuto solo sporadicamente parte attiva nella vita politica di Conversano sono sempre stato attento alle vicende dei partiti e dell’amministrazione locale. Come molti della mia generazione mi considero un “disilluso” di sinistra, schieramento che, al pari di altri, ha perso purtroppo ogni rapporto con la propria base sociale e vive in una bolla di autoreferenzialità senza riuscire a proporre soluzioni identitarie e coraggiose ... Continua a leggere »

La politica a Conversano: a geometrie variabili

Gentile in una foto con il candidato presidente del centrodestra alla Regione Puglia, Raffaele Fitto

È appena entrata nel vivo la campagna elettorale per le Amministrative del 20 e 21 settembre 2020 e già si presenta ricca di colpi scena, almeno agli occhi dei cittadini non coinvolti come “addetti ai lavori” nella formazione delle coalizioni e delle liste. Si, perché, a ben vedere niente di nuovo sotto il sole quando la neve si scioglie: restano visibili esattamente le contraddizioni e le pochezze che in molti ci aspettavamo. E in questo galeotti furono i social. Tante le trappole mediatiche in cui stanno cadendo alcuni candidati Sindaco e i loro gregari. Ha destato non poco scalpore, e ... Continua a leggere »

“Terrore” in città: sono in arrivo dalla Regione circa 13 milioni di euro per i passaggi a livello

20200819_215004

Capisco che l’avvio della campagna elettorale determina sempre un certo stato emotivo pieno di fragilità e incertezza. Capisco che per il mondo politico cominciare a parlare di cose concrete destabilizza non poco. Capisco che quando si è a corto di argomenti e di proposizioni si inseguono quelle altrui. Capisco, anche, che quando si ha una crisi di identità, si ricorre ad ogni espediente pur di affermare la propria esistenza nella vita sociale. Capisco, financo, coloro che pensano di aver determinato rivoluzioni copernicane di cui la storia, ma anche la semplice cronaca, ha perso ogni traccia. C’è una cosa che non ... Continua a leggere »

“Il ferimento del bambino è un fatto di comunità. Non si può girare la testa dall’altra parte”

Viale alberato di Villa Garibaldi

di Chiara Candela Questo non è un fatto di cronaca, non è una cosa da sindaco, o meglio, non solo. Questa è una questione di comunità. Sappiamo tutti che realisticamente (poi qualcuno lo proclamera’ su qualche palco) non si può avere un vigile urbano, un carabiniere o un volontario civico in ogni angolo della città. E che non basta che i servizi sociali “abbiano in carico la famiglia”. Da genitori sappiamo bene che molti ragazzi e ragazze di 8, 10, 12 anni sapevano perfettamente che 2 ragazzini erano sempre in giro in largo di corte e dintorni con un coltellino ... Continua a leggere »

Lovascio, il polpo (la città) e lo scoglio (il potere)

L'avv. Giuseppe Lovascio

L’avv. Lovascio torna da candidato sindaco. Nessuno lo aveva cacciato in quel settembre 2017 quando decise, di sua spontanea volontà, di dimettersi e consegnare la città al commissario adducendo questa motivazione: voglio fare il deputato. Tutti sanno come andò a finire: il suo mentore, Quagliariello, lo lasciò appiedato. E la città rimase orfana di un’amministrazione per il desiderio di una persona, il sindaco in quel caso, che aveva anteposto le sue aspirazioni al governo della città che era stato chiamato a guidare. Ciao ciao Conversano! Lovascio lasciò al suo erede più naturale lo scettro della ‘sua’ delusione. Gungolo divenne candidato ... Continua a leggere »

Democrazia paritaria: la fase 2 della politica. La battaglia della doppia preferenza in Puglia

Anna Maria Candela

I cittadini pugliesi da molti anni votano con la doppia preferenza: hanno votato per le elezioni europee nel 2014 e nel 2019 sapendo che potevano esprimere più di una preferenza, a condizione che fossero per candidati di genere diverso; hanno votato per le elezioni amministrative, ad esempio a Conversano già nel 2013 e nel 2018, potendo esprimere due candidati al Consiglio Comunale, purché fossero una donna e un uomo. Lo ricordiamo: nel 2013 furono elette solo due consigliere, nel 2018 la maggioranza a sostegno di Pasquale Loiacono ha vantato la presenza di ben 5 consigliere su 16. E avremo la ... Continua a leggere »

Close
Aiutaci a crescere!
Seguici per essere sempre il primo a sapere le notizie!