Ultime notizie

Editoriale

Abbonati ai Feed

I turbamenti del “giovane Gungolo”

Se dovessi scegliere una scena tipo di questo scorcio di campagna elettorale, non avrei alcun dubbio: sceglierei quella cui assistiamo da giorni in piazza Aldo Moro (piazza Carmine). E che vede un manifesto del candidato sindaco Carlo Gungolo “guardare” la piazza giorno e notte. In una sorta di espiazione di colpa per aver promesso di sistemarla “urbi et orbi” e non aver nemmeno tentato di farlo. Dopo aver convocato più volte commercianti e residenti e promesso solennemente un intervento capace di ridare dignità a quella piazza piena di buche, cadute e contraddizioni. I turbamenti del “giovane delfino” non finiscono qui. ... Continua a leggere »

A Pasquale Loiacono chiedo impegni precisi per la sicurezza dei cittadini e la cura degli ultimi

Un episodio di auto incendiata dolosamente negli anni scorsi

Per le nostre strade non si spara da tempo. Ed è una buona notizia. Abbiamo passato gli ultimi anni tra una sparatoria e una rissa, tra un inseguimento e una bomba, tra un’esplosione e un incendio doloso. E abbiamo anche assistito ad un “assalto incendiario” all’interno della zona produttiva annonaria e artigianale. Per non parlare delle decine e decine di auto diventate cumuli di lamiere dopo il puntuale incendio prodotto. A tutto questo abbiamo assistito compresi i silenzi di parte delle istituzioni a dir poco timorose di prendere posizioni nette e chiare capaci di rassicurare la comunità. La speranza di ... Continua a leggere »

Conversano paese alla deriva: il caso INPS, ascensore e AIDO. E la politica dorme

La scalinata che porta alla sede dell'INPS a Conversano

La deriva di Conversano: seconda puntata. Questa volta parliamo di tre incresciosi episodi che riguardano la sanità, i servizi pubblici e il volontariato nella nostra città. L’INPS CHIUDE Cominciamo con la paventata ed imminente cancellazione dell’agenzia territoriale Inps di Conversano che, in base al piano di riordino dell’Istituto previdenziale, dovrebbe essere ridimensionata in Punto Inps, uno sportello di ascolto aperto 1-2 giorni alla settimana. La “chiusura” dell’Inps avviene nel silenzio tombale di partiti, associazioni, patronati e, soprattutto, dei candidati che avrebbero motivo in questo periodo di mostrare attenzione su quanto accade in città. E’ noto da tempo che l’aggiornamento del ... Continua a leggere »

Il M5S vince dando risposte al momento “virtuali” che la sinistra non è più capace di dare. Come ripartire?

Che le istituzioni non siano rappresentate dalle migliori energie che una nazione possiede al suo interno è un fatto abbastanza “datato”. E, come nella vita, non sempre i migliori si affermano tali e tante sono le variabili da considerare. Le elezioni del 4 marzo ci consegnano un’Italia che ha subito un terremoto politico e di rappresentanza. E, lo sostengo da sempre, il voto dei cittadini va sempre rispettato e onorato. Il M5S ha vinto in Puglia e nel Mezzogiorno, ha vinto con incredibili percentuali anche a Conversano raggiungendo il 46%. Chapeau! E non è vero che tra gli eletti del ... Continua a leggere »

Paola è morta a 31 anni. Tanti i perchè ma non “il” perchè

E’ stato talmente forte l’impatto con la morte di Paola Manchisi, la ragazza di soli 31 anni di Polignano a Mare, che non è facile e nemmeno giusto tornare alla propria quotidianità. Una quotidianità che ti fa dimenticare ciò che è successo ad altri e che sembra non interessarti. E invece ti accorgi che ti coinvolge e ti rende responsabile insieme a tutti di una morte annunciata da qualcuno e tenuta nascosta dalla protagonista. Che non poteva forse chiedere più aiuto a nessuno e che aveva assaporato la vita “normale” dalla quale era riuscita a staccarsi e non sapremo mai ... Continua a leggere »

Conversano, una città alla deriva

un-mare-di-champagne-alassio

Dimentica Borsellino e festeggia col pregiudicato Cosa succede a Conversano? Di quale male oscuro soffre la città? Questi primi giorni del 2018 parlano di una città malata, prossima alla deriva. E’ successo che mentre il Secondo Circolo comunicava l’intitolazione dei suoi plessi a celebri educatori e pedagogisti, scelta giusta e condivisibile, nel contempo cancellava il nome di Paolo Borsellino, il giudice ucciso dai mafiosi, dalla sede di via Firenze. Negli stessi giorni è accaduto anche che mentre nel centro storico i residenti manifestavano alle forze dell’ordine la propria preoccupazione per il ritrovamento di un carico di esplosivo, in un noto ... Continua a leggere »

L’avv. Giuseppe Lovascio continua a sfuggire senza dare risposte alla città. Le 17 domande di Oggiconversano

L'avv. Giuseppe Lovascio, ex sindaco di Conversano

Le ultime immagini della sua vita pubblica riguardano l’abbandono, stizzito, dell’aula consiliare che aveva occupato per 9 anni giustificata con una probabile candidatura al Parlamento. Un abbandono che l’opposizione invece marchiava come “fuga”. Noi non abbiamo mai voluto dar credito ad un’accusa del genere: perché mai avrebbe dovuto darsi alla fuga il sindaco che dal 1946 ad oggi ha retto, in molti momenti con orgoglio, per il maggior numero di anni la massima carica cittadina? E’ una domanda che però resta sospesa, dato che ci saremmo aspettati che l’avvocato Giuseppe Lovascio sentisse davvero la necessità di spiegare bene ai cittadini ... Continua a leggere »

La malavita accarezza e sniffa affari sui servizi al turismo. In questi giorni è toccato a Polignano a Mare

Le avvisaglie c’erano tutte. E da tempo. Gli incendi a due esercizi molto noti situati in adiacenza al meraviglioso porticciolo di San Vito, sembra siano dolosi. Voluti da qualcuno che ormai da tempo sguazza nel nostro territorio, indisturbato, controllandolo e imponendo leggi proprie e tipicamente mafiose. Si sente parlare di pizzo ma non si dice, si vedono fiamme alzarsi dalle auto in nottate infuocate ma mai nessuno che viene preso con le mani nel sacco. Alcuni esercizi chiudono battenti d’improvviso ma non è dato sapere la motivazione “vera”. Alcuni locali passano dal fuoco al fumo con grande facilità e non ... Continua a leggere »

Lector in Fabula e la festa di una Conversano possibile e necessaria

Il gruppo dei giovani volontari di Lector in fabula 2017

La XIII edizione di Lector in Fabula, Festival Europeo della Lettura, promosso e organizzato dalla Fondazione Di Vagno, si può archiviare come un grande successo. Per il pubblico numeroso, attento, variegato e finalmente anche molto giovane; per la qualità degli oltre 400 relatori, testimoni, esperti, giornalisti che hanno animato un numero incredibile di incontri, laboratori ed eventi; per l’impegno e l’orgoglio che si poteva leggere sui volti dei circa cento volontari del Festival; per il chiosco della “Libreria del Festival” gestita da Serena sempre pieno; per la partecipazione massiccia di tanti bambini ai laboratori di lettura e di creazione che ... Continua a leggere »

Gestire è meglio che curare: villa Garibaldi, ex Gil, laghi, palazzetti dello sport, museo

Un particolare del Lago di Sassano, una delle doline facenti parte dell'Area Protetta

Di cattedrali nel deserto l’Italia è piena. Strutture realizzate e abbandonate a se stesse per anni. E la Città di Conversano non è da meno. L’ultima opera ristrutturata e riaperta al pubblico è Villa Garibaldi. Bella per molti, non molto per alcuni, significativa e piena di storia per tutti. Ridata alla fruizione pubblica il 10 agosto scorso, meno di un mese fa, la nostra villa pur avendo puntati addosso gli occhi del grande fratello (le telecamere) non è gestita e, all’orizzonte, non se ne vede la proposta. Quanto durerà quel luogo senza un’idea di gestione e di fruizione diversificata degli ... Continua a leggere »

Close
Aiutaci a crescere!
Seguici per essere sempre il primo a sapere le notizie!