Ultime notizie

Archivi dell'autore: Gian Luigi Rotunno

Giuseppe Lofano, conversanese a Washington: “Fino a ieri in città con il coprifuoco”

Il dott. Giuseppe Lofano, conversanese di 33 anni, vive a Washington da due anni dove svolge l'attività di ricercatore presso una casa farmaceutica

Intervista al conversanese trentatreenne, dott. Giuseppe Lofano, ricercatore a Washington presso una casa farmaceutica Conversano – Giusppe Lofano, conversanese doc e ricercatore a Washington presso una casa farmaceutica, sta vivendo in quella città ore convulse caratterizzate non solo dall’emergenza coronavirus ma anche da una tensione sociale dovuta all’uccisone di George Floyd, ad opera della polizia, immortalata da un video che ha fatto il giro del mondo. Giuseppe Lofano è uno dei tanti ragazzi partiti da Conversano alla volta degli Stati Uniti e approdati in luoghi dove investire in ricerca è la prassi e non l’eccezione. Abbiamo voluto intervistarlo brevemente per capire qual ... Continua a leggere »

Arrivo dei rifiuti dalla Calabria: grattacapo per il commissario prefettizio e la città

Il materiale tratta di un impianto di biostabilizzazione

Approvata il 19 maggio la delibera di giunta regionale non ancora pubblicata sul bollettino ufficiale della Regione Puglia Conversano – E’ stata proposta dall’assessore alla Qualità dell’Ambiente della Regione Puglia, Giovanni Francesco Stea, la delibera che segue l’accordo tra la Regione Calabria e la Regione Puglia ai sensi dell’articolo 182 comma 3 del d.lgs. 152/2006 e che prevede l’arrivo di un quantitativo di rifiuti da trattare negli impianti di biostabilizzazione e portare in altri siti. Sono ben otto i siti pugliesi interessati da questo accordo che ha visto la presidente Iole Santelli (in difficoltà emergenziale in Calabria), chiedere soccorso al presidente della Regione ... Continua a leggere »

Con Vincenzo Coletta scompare un riferimento morale della sinistra conversanese

Vincenzo Coletta

E’ deceduto oggi all’età di 90 anni Conversano – La lucidità, la chiarezza, la schiettezza e la capacità di analisi politica sono state le prerogative di Vincenzo Coletta, figura storica della sinistra conversanese. In passato era stato consigliere comunale all’inizio degli anni ’60; protagonista anche della nascita del PSIUP (Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria); partecipò infatti al congresso di Venezia in qualità di delegato nazionale. Di professione faceva l’agricoltore e possedeva una cultura che si era fatto alla scuola di partito ma, soprattutto, leggendo quotidiani e riviste. Pratica che ha utilizzato fino alla fine. dei suoi giorni. Anche sui ... Continua a leggere »

Le forze politiche di maggioranza chiedono un confronto, i consiglieri comunali delle opposizioni rifiutano

Scambio di corrispondenza tra i due schieramenti Conversano – All’indomani delle dichiarazioni del presidente del Consiglio Comunale D’Ambruoso, astenutosi sul bilancio di previsione 2020 in quanto ha deciso di assumere un ruolo di “terzietà” come lui stesso ha dichiarato, i partiti e i movimenti che sostengono il sindaco Pasquale Loiacono hanno deciso di chiedere un confronto politico alle compagini delle opposizioni invitandole ad incontri per il 6 e 7 maggio. Gli incontri per dare soluzioni condivise alla città, in un momento così drammatico, non si terranno per il rifiuto arrivato dai consiglieri delle opposizioni che con una ulteriore lettera non ... Continua a leggere »

“Credo che in molti casi i meridionali siano inferiori”. Feltri ci offende tra il silenzio di molti politici

Vittorio Feltri

Ancora una volta il direttore di Libero ci tratta con disprezzo Conversano – Le parole piene di disprezzo di questo giornalista (?) ormai dedito alle aggressioni nei confronti dei meridionali, arrivano dritte al cuore di tutti i cittadini del Mezzogiorno. E colpiscono ancor di più in questo difficile momento. Ascoltare il sig. Feltri che con noncuranza ci dice chiaramente che siamo “inferiori”, minus habens in poche parole, fa un effetto ormai non più sopportabile. E il silenzio di alcuni esponenti politici del centrodestra, Salvini e Meloni in particolare, ci inducono a pensare che questa nostra Italia ha una parte di ... Continua a leggere »

Gino Locaputo: “L’impegno di Conversano per Fabrizio De Andrè è un tentativo di ridare dignità alla nostra città”

Gino Locaputo e Fabrizio De Andrè

Intervista a Gino Locaputo, artista poeta e grande amico Conversano – Ci eravamo ripromessi di rendere pubblica una nostra conversazione. Più che un’intervista, una chiacchierata libera all’insegna di ricordi che hanno lasciato segni nella nostra comunità. Gino Locaputo, da qualche anno, vive a Collepasso, nel Salento. Sessantacinque anni, è stato sottufficiale dell’Areonautica e artista, scrittore, poeta, attore. E soprattutto animatore, organizzatore e direttore artistico del Festival del Mediterraneo che sancì l’incontro tra artisti e culture diverse quando lo scambio di visioni era considerato una ricchezza da coltivare e non un problema da debellare. Conversano divenne allora luogo di scambio tra ... Continua a leggere »

L’Europa facciamocela raccontare dai nostri figli che la pensano come il povero Antonio Megalizzi

Antonio Megalizzi

L’uccisione del giovane giornalista Antonio Megalizzi (28 anni), a Strasburgo, è l’espressione dell’efferatezza del fanatismo e ci riconsegna un grandissimo tema da affrontare: cos’è l’Europa? E perché in tanti la odiano mentre ci sono giovani che ne vanno fieri e, addirittura, ci rimettono la propria vita pur di raccontarla? Antonio Megalizzi era il rappresentante per l’Italia di Europhonica, la radio messa su da giovani europei che avevano partecipato e vinto un bando “europeo”. E ogni mese si recava a Strasburgo per raccontare le sedute del parlamento europeo; così facevano anche altri suoi coetanei dai diversi paesi del continente. Ed è ... Continua a leggere »

Consiglio Comunale, maggioranza e opposizione parlino senza confusione di ruoli. Conviene alla città!

DUC Conversano, al via la fase di formazione e animazione per i commercianti.2

Ci sono numerosi modi per governare i lavori di un Consiglio Comunale. Uno è quello delle prove di forza della maggioranza forte dei propri numeri, un altro è quello di una condivisione preventiva di alcuni punti fondamentali per la città che di solito potrebbero riscontrare il consenso di tutti, nonostante potrebbero bastare i numeri della sola maggioranza. E’ una questione di scelte sulle quali è utile soffermarsi. Nel Consiglio Comunale di Conversano aleggia, da qualche tempo, un’impronta leghista da parte di alcuni suoi esponenti dell’opposizione. Abbiamo ascoltato dichiarazioni molto esplicite da parte di un consigliere in particolare: “Io sono contrario ... Continua a leggere »

Una straordinaria lettera del comunista Giuseppe Di Vittorio a mons. Luigi Gallo sulla legge per gli affitti negli anni ’50

Mons. Luigi Gallo e Giuseppe Di Vittorio

Apparsa durante il congresso della CGIL al Parco dei Principi e fotografata da Antonio Renna Conversano – Non sappiamo se già se ne conoscesse l’esistenza ma l’aver visto questa mattina in bella vista, presso il Parco dei Principi a Bari luogo delle fasi congressuali della CGIL, una lettera presumibilmente degli anni ’50 inviata dal grande Giuseppe Di Vittorio al grande mons. Luigi Gallo sulla questione della legge sugli affitti in discussione in Parlamento, ha creato non poche emozioni data la caratura dei due personaggi. Di Vittorio, grande sindacalista partito da Cerignola e amico del martire Di Vagno e deputato più ... Continua a leggere »

La festa mancata del bimbo autistico

42752017_331004830781117_5334236574315970560_n-kDxF-U304017410364sl-593x443@Corriere-Web-Sezioni

Su diciotto invitati hanno risposto in cinque. Quattro declinando l’invito, uno accettandolo e presentandosi alla festa. E’ ciò che è successo ad una famiglia modenese con un bimbo affetto da autismo nel giorno del suo quarto compleanno. La retorica vorrebbe che ci si indignasse e si gridasse all’insensibilità di tanti di quei genitori che ormai hanno mollato la concezione della scuola come luogo dell’integrazione perfetta tra storie, culture e costumi. Ma la retorica deve lasciare spazio all’indignazione per due ordini di motivi: il primo legato al cinismo di chi non si è presentato alla festa (con ovvio riferimento ai genitori ... Continua a leggere »

Close
Aiutaci a crescere!
Seguici per essere sempre il primo a sapere le notizie!