Ultime notizie

Archivi dell'autore: Gian Luigi Rotunno

Gino Locaputo: “L’impegno di Conversano per Fabrizio De Andrè è un tentativo di ridare dignità alla nostra città”

Gino Locaputo e Fabrizio De Andrè

Intervista a Gino Locaputo, artista poeta e grande amico Conversano – Ci eravamo ripromessi di rendere pubblica una nostra conversazione. Più che un’intervista, una chiacchierata libera all’insegna di ricordi che hanno lasciato segni nella nostra comunità. Gino Locaputo, da qualche anno, vive a Collepasso, nel Salento. Sessantacinque anni, è stato sottufficiale dell’Areonautica e artista, scrittore, poeta, attore. E soprattutto animatore, organizzatore e direttore artistico del Festival del Mediterraneo che sancì l’incontro tra artisti e culture diverse quando lo scambio di visioni era considerato una ricchezza da coltivare e non un problema da debellare. Conversano divenne allora luogo di scambio tra ... Continua a leggere »

L’Europa facciamocela raccontare dai nostri figli che la pensano come il povero Antonio Megalizzi

Antonio Megalizzi

L’uccisione del giovane giornalista Antonio Megalizzi (28 anni), a Strasburgo, è l’espressione dell’efferatezza del fanatismo e ci riconsegna un grandissimo tema da affrontare: cos’è l’Europa? E perché in tanti la odiano mentre ci sono giovani che ne vanno fieri e, addirittura, ci rimettono la propria vita pur di raccontarla? Antonio Megalizzi era il rappresentante per l’Italia di Europhonica, la radio messa su da giovani europei che avevano partecipato e vinto un bando “europeo”. E ogni mese si recava a Strasburgo per raccontare le sedute del parlamento europeo; così facevano anche altri suoi coetanei dai diversi paesi del continente. Ed è ... Continua a leggere »

Consiglio Comunale, maggioranza e opposizione parlino senza confusione di ruoli. Conviene alla città!

DUC Conversano, al via la fase di formazione e animazione per i commercianti.2

Ci sono numerosi modi per governare i lavori di un Consiglio Comunale. Uno è quello delle prove di forza della maggioranza forte dei propri numeri, un altro è quello di una condivisione preventiva di alcuni punti fondamentali per la città che di solito potrebbero riscontrare il consenso di tutti, nonostante potrebbero bastare i numeri della sola maggioranza. E’ una questione di scelte sulle quali è utile soffermarsi. Nel Consiglio Comunale di Conversano aleggia, da qualche tempo, un’impronta leghista da parte di alcuni suoi esponenti dell’opposizione. Abbiamo ascoltato dichiarazioni molto esplicite da parte di un consigliere in particolare: “Io sono contrario ... Continua a leggere »

Una straordinaria lettera del comunista Giuseppe Di Vittorio a mons. Luigi Gallo sulla legge per gli affitti negli anni ’50

Mons. Luigi Gallo e Giuseppe Di Vittorio

Apparsa durante il congresso della CGIL al Parco dei Principi e fotografata da Antonio Renna Conversano – Non sappiamo se già se ne conoscesse l’esistenza ma l’aver visto questa mattina in bella vista, presso il Parco dei Principi a Bari luogo delle fasi congressuali della CGIL, una lettera presumibilmente degli anni ’50 inviata dal grande Giuseppe Di Vittorio al grande mons. Luigi Gallo sulla questione della legge sugli affitti in discussione in Parlamento, ha creato non poche emozioni data la caratura dei due personaggi. Di Vittorio, grande sindacalista partito da Cerignola e amico del martire Di Vagno e deputato più ... Continua a leggere »

La festa mancata del bimbo autistico

42752017_331004830781117_5334236574315970560_n-kDxF-U304017410364sl-593x443@Corriere-Web-Sezioni

Su diciotto invitati hanno risposto in cinque. Quattro declinando l’invito, uno accettandolo e presentandosi alla festa. E’ ciò che è successo ad una famiglia modenese con un bimbo affetto da autismo nel giorno del suo quarto compleanno. La retorica vorrebbe che ci si indignasse e si gridasse all’insensibilità di tanti di quei genitori che ormai hanno mollato la concezione della scuola come luogo dell’integrazione perfetta tra storie, culture e costumi. Ma la retorica deve lasciare spazio all’indignazione per due ordini di motivi: il primo legato al cinismo di chi non si è presentato alla festa (con ovvio riferimento ai genitori ... Continua a leggere »

Di Vagno, un martire del fascismo senza statua. E’ tempo di realizzarla

Giuseppe Di Nagno, conversanese deputato socialista, ucciso dai fascisti nel 1921 a Mola di Bari

“Nella dinamica dei processi simbolici uno dei procedimenti tradizionali di rappresentazione si attua nel trasferire in un singolo individuo l’immagine di un’idea“. Mai espressione fu più felice se rapportata al valore simbolico, e non solo estetico, di una statua che rappresenti un’idea forte. Un’idea politica, di impegno, di martirio. Conversano ha un martire che celebra annualmente, il 25 settembre, data della sua uccisione nel 1921 da parte dei fascisti nella città di Mola di Bari. Di Vagno morì perché difendeva un popolo oppresso. Ma a Di Vagno non è mai stata dedicata una statua  in un qualsiasi luogo del paese ... Continua a leggere »

Braci arrosti e Cultura. Un’estate senza mangiare all’ombra del Castello

grigliata_carne-1

Non abbiamo mangiato seduti alle pendici del Castello ma, diciamolo, siamo sopravvissuti lo stesso. Sopravvissuti alla mancanza di fumo, agli odori invitanti e a volte nauseabondi emanati da braci fumanti dove salsicce e hamburger troneggiavano tristi per il destino che li attendeva. E quel fumo ci riportava con la mente a quel rogo che così bene prima Umberto Eco e poi Jean-Jacques Annaud, il regista de “Il nome della rosa”, ci hanno fatto immaginare e vedere in un libro e in un film. Ci sentivamo tutti un po’ eretici ‘dolciniani’, seguaci di Fra Dolcino, come quei frati arsi vivi su ... Continua a leggere »

Non c’è più il prof. Pietro De Filippis, docente e poeta

Il prof. Pietro De Filippis 
(foto Scaffale web)

Una vera istituzione nel mondo della scuola Conversano – Originario dell’Irpinia, ieri è morto il prof. Pietro De Filippis. Aveva 92 anni, sposato con tre figlie, Anna Marisa e Alessandra, e attorniato dai suoi amatissimi nipoti. Una vera istituzione che lascia un vuoto incolmabile in intere generazioni di studenti che lo hanno avuto come docente di lettere presso il Liceo Scientifico di Conversano “Sante Simone”. Un docente con la passione della poesia e del territorio. Sono in molti a ricordarlo come quel professore che, pur insegnando in un Liceo Scientifico, “ti fa sentire tutto il significato del latino e della ... Continua a leggere »

Quanto sono belli i comizi con bugie contrabbandate per verità e verità offuscate dalle bugie

comizio

Se pur breve, questa campagna elettorale ha salutato il ritorno e l’importanza dei comizi in piazza XX Settembre. Pochi perchè iniziati, per una inspiegabile questione burocratica, solo due settimane fa. “I comizi non spostano voti”, “sono loro e loro”, “non c’era nessuno sotto il palco”, “appena hanno finito se ne sono andati per svuotare un pò la piazza”. Vecchie frasi per nuovi protagonisti e nuove regole per depotenziare la campagna elettorale. Resteranno un mistero questi regolamenti che impongono palchi senza musica. L’unica cosa lecita e non ancora vietata, meno male, è la parola. Con tutto il suo potenziale e la ... Continua a leggere »

I turbamenti del “giovane Gungolo”

Se dovessi scegliere una scena tipo di questo scorcio di campagna elettorale, non avrei alcun dubbio: sceglierei quella cui assistiamo da giorni in piazza Aldo Moro (piazza Carmine). E che vede un manifesto del candidato sindaco Carlo Gungolo “guardare” la piazza giorno e notte. In una sorta di espiazione di colpa per aver promesso di sistemarla “urbi et orbi” e non aver nemmeno tentato di farlo. Dopo aver convocato più volte commercianti e residenti e promesso solennemente un intervento capace di ridare dignità a quella piazza piena di buche, cadute e contraddizioni. I turbamenti del “giovane delfino” non finiscono qui. ... Continua a leggere »

Close
Aiutaci a crescere!
Seguici per essere sempre il primo a sapere le notizie!