Ultime notizie

Cronaca dalla Città Metropolitana

Abbonati ai Feed

Il sindaco Loiacono indossa il gilet arancione della protesta degli agricoltori

Grande partecipazione di sindaci e agricoltori per protestare contro governo e regione Conversano – E’ stata una manifestazione imponente quella di ieri 7 gennaio in piazza Prefettura a Bari. Quella che viene chiamata come la protesta dei gilet arancioni, in continuità con i gilet gialli che stanno tenendo la Francia e Macron in grande soggezione da mesi, è diventata la manifestazione che ha apert0 di fatto l’anno. Ed è stata la prima dopo l’approvazione della legge di stabilità . Gli agricoltori pugliesi hanno presentato il conto al governo nazionale e regionale con una piattaforma rivendicativa molto chiara, che pubblichiamo in ... Continua a leggere »

Parte l’indagine sulle esigenze di mobilità dei pugliesi

download

Sarà l’ASSET, per conto della Regione Puglia, a svolgere l’indagine conoscitiva sulle esigenze di spostamento dei pugliesi Comunicato stampa L’ASSET (Agenzia Regionale Strategica per lo Sviluppo Ecosostenibile del Territorio), per conto della Regione Puglia, sta realizzando una rilevazione sulle esigenze di spostamento della popolazione pugliese. L’indagine si colloca all’interno di un ventaglio di azioni avviate con l’obiettivo di migliorare il sistema dei trasporti pubblici nella Regione. Per l’effettuazione delle interviste l’ASSET ha incaricato l’istituto B&C  che tra i mesi di novembre 2018 e di febbraio 2019 contatterà telefonicamente e via web un campione di cittadini pugliesi per la somministrazione di un brevissimo ... Continua a leggere »

L’associazione “La giusta causa” incontra Pietro Bartolo, medico responsabile del poliambulatorio di Lampedusa

Pietro Bartolo, il medico di Lampedusa responsabile del poliambulatorio che ha accolto negli anni migliaia di migranti giunti con i barconi sull'isola

          Sabato 24 novembre a Bari in c.so Vittorio Emanuele II – 26 a partire dalle 18,00 Bari – Il comunicato dell’associazione La Giusta causa Il dott. Pietro Bartolo, medico responsabile del Poliambulatorio di Lampedusa, nel suo ultimo libro, “Le stelle di Lampedusa”, dà voce alle storie e ai sentimenti degli uomini e delle donne che hanno attraversato il mare per inseguire un nuovo progetto di vita, scontrandosi con mille difficoltà proprio quando toccano la terra tanto desiderata. Abbiamo colto l’opportunità di incontrarlo per dialogare con lui, insieme a Grace Iacobazzi, Francesca Bottalico e Anna Maria ... Continua a leggere »

Il resto al Sud: l’associazione ‘La giusta causa’ presieduta da Michele Laforgia chiama a raccolta economisti e il sindaco Decaro

michele-la-forgia

Lunedì 8 ottobre alle 20.00 a Bari presso Il Fortino Bari – Continua incessante l’attività dell’associazione ‘La giusta causa‘ presieduta dall’avvocato penalista barese Michele Laforgia. Dopo l’approfondimento sui temi dell’Europa con l’eurodeputata Elly Schlein l’associazione, che ha un respiro regionale essendo composta da cittadini provenienti da numerose città ed esperienze politiche e associative, analizza con gli economisti Michele Capriati e Gianfranco Viesti e il vicedirettore dello SVIMEZ Giuseppe Provenzano, la situazione di un Sud sempre più tenuto ai margini dalla politica e dal governo gialloverde. Il Comunicato dell’associazione “La giusta causa” La debolezza delle politiche strutturali degli ultimi anni, l’assenza dal contratto di ... Continua a leggere »

Altamura, svolta nell’omicidio Cammisa. Arrestati mandante e killer con l’aggravante del metodo mafioso

Una pattuglia dei Carabinieri

Omicidio maturato nel mondo dello spaccio di stupefacenti Altamura – I Carabinieri della Compagnia di Altamura hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP del Tribunale di Bari, nei confronti di RINALDI Donato Francesco 59enne, capo dell’omonimo clan operante nell’area murgiana e ANNOSCIA Stefano 28enne, entrambi pregiudicati di Altamura, ritenuti rispettivamente mandante ed esecutore materiale dell’omicidio di CAMMISA Francesco avvenuto ad Altamura la sera del 16 giugno 2014. In quelle circostanze, un individuo travisato da passamontagna si era presentato presso l’abitazione del CAMMISA e, dopo essersi fatto aprire la porta d’ingresso dalla moglie, si era diretto, senza indugio, nella camera da letto ed ... Continua a leggere »

Mola di Bari, arrestato dai Carabinieri un restauratore che nello scantinato aveva allestito una piantagione di marijuana

Mola

Il locale era dotato di una vera e propria serra dotata di impianto di areazione Mola di Bari – I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Monopoli, nel corso di un servizio antidroga, hanno tratto in arresto un 48enne di Triggiano, artigiano, censurato, con l’accusa di coltivazione e produzione di sostanze stupefacenti. Ieri sera, i militari hanno fatto irruzione in un laboratorio di restauro, nel centro della cittadina della costa del sud barese, dove hanno scoperto che il titolare aveva allestito una coltivazione di marijuana all’interno dello scantinato, chiuso con una botola metallica, realizzando una vera e propria serra ... Continua a leggere »

Mola di Bari, arrestato dai Carabinieri stalker violento. In una circostanza ha picchiato anche sua madre

IMG-20180416-WA0007 (1)

“Qui l’uomo sono io o fai come ti dico o voli dalla finestra”. Finiscono così le gesta di uno stalker Mola di Bari – Comunicato stampa dei Carabinieri I Carabinieri della Tenenza di Mola di Bari hanno arrestato, in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare emessa dal Tribunale di Bari, un 40 enne del luogo per stalking, minacce e lesioni personali. Si tratta di un soggetto già noto alle Forze dell’Ordine, al momento senza lavoro e che da più di un anno terrorizzava la sua ormai ex compagna, anch’essa 40enne originaria di Mola. Il provvedimento custodiale è  stato emesso ... Continua a leggere »

Casamassima, ingoia droga per evitare controllo e finisce in “overdose”. Arrestato e soccorso dai Carabinieri un pusher 33enne

Casamassima

L’uomo salvato dai Carabinieri dopo l’arresto Casamassima – Comunicato stampa dei Carabinieri Un uomo di 33 anni, G. D., originario di Grumo Appula (BA), ma residente a Casamassima è stato arrestato dai Carabinieri della locale Stazione con l’accusa di resistenza e pubblico ufficiale e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari, durante un servizio perlustrativo, hanno notato il giovane, già noto per i suoi trascorsi giudiziari, mentre tentava di defilarsi alla loro vista. Un comportamento che ha insospettito gli operanti, i quali hanno deciso di fermarlo e sottoporlo a controllo. Per evitare l’ accertamento,  G. D., dapprima ... Continua a leggere »

Molfetta, i Carabinieri arrestano 35enne pregiudicato del posto dopo rapina a pensionato. E’ stato un extracomunitario ad immobilizzarlo

Autosave-File vom d-lab2/3 der AgfaPhoto GmbH

Assicurato alla giustizia A.M. pregiudicato del luogo Comunicato stampa Molfetta – I Carabinieri della locale Stazione CC. hanno arrestato A.G. 35enne, pregiudicato del luogo per rapina ai danni di un pensionato. Il predetto, verso mezzogiorno, presso la locale Stazione Ferroviaria, strappava con violenza la borsa che un 86enne aveva con se, facendolo rovinare  a terra.  La scena non sfuggiva ad un extracomunitario 38enne domiciliato a Molfetta, che inseguiva A.G. riuscendo a raggiungerlo ed a immobilizzarlo, nel frattempo diversi cittadini chiamavano il 112 e di li a poco sopraggiungeva una pattuglia della locale Stazione CC che traeva in arresto A.G., restituendo ... Continua a leggere »

Barletta: arrestato dai Carabinieri in un albergo un noto pregiudicato

Leonardo Russo, sorpreso in albergo, non ha opposto resistenza Il comunicato stampa I militari della Compagnia di Barletta, unitamente a personale della Stazione Carabinieri di Orta Nova (FG), hanno arrestato in una camera d’albergo di Barletta il catturando Russo Leonardo, 42enne, nativo di Foggia ma residente a Orta Nova, con precedenti penali. I Carabinieri erano sulle sue tracce da circa un mese e mezzo ossia da quando era sfuggito alla cattura in quanto destinatario di un ordine di carcerazione emesso dall’Ufficio Esecuzioni Penali di Foggia, dovendo scontare nove mesi di reclusione per varie condanne inerenti la violazione della sorveglianza speciale ... Continua a leggere »

Close
Aiutaci a crescere!
Seguici per essere sempre il primo a sapere le notizie!