Ultime notizie
“Leggo. È come una malattia. Leggo tutto ciò che mi capita sottomano, sotto gli occhi: giornali, libri di testo, manifesti, pezzi di carta…” (Agota Kristof, L’analfabeta)

“Leggo. È come una malattia. Leggo tutto ciò che mi capita sottomano, sotto gli occhi: giornali, libri di testo, manifesti, pezzi di carta…” (Agota Kristof, L’analfabeta)

 

Leggo. È come una malattia. Leggo tutto ciò che mi capita sottomano, sotto gli occhi: giornali, libri di testo, manifesti, pezzi di carta trovati per strada, ricette di cucina, libri per bambini. Tutto ciò che è a caratteri di stampa. Ho quattro anni. La guerra è appena cominciata (Agota Kristof, L’analfabeta)

LEGGO DUNQUE SONO

Per il terzo anno consecutivo sono stato invitato dall’Istituto “Domenico Modugno” nella sede di Conversano, ad intervenire nell’ambito del progetto “LIBRIAMOCI”, che ha come scopo la promozione della lettura.

In pratica mi sono recato in una classe per parlare di libri. Assieme a me sono intervenute tante altre persone, in altre classi e con lo stesso intento.

Tale iniziativa è associata ad un’altra, che la precede di pochi giorni, che si chiama #IOLEGGOPERCHÈ che consente ad una qualsiasi persona di recarsi in una libreria convenzionata e di acquistare un libro di suo gradimento che sarà destinato alle scuole che partecipano al progetto medesimo. In questo modo si aggiornano le biblioteche scolastiche con testi per lo più recenti.

Queste iniziative sono davvero lodevoli, perché le nuove generazioni sono sempre più orientate verso l’utilizzo di media quali immagini e video – e in questo senso si spiega anche il successo di social network quali Instagram e TikTok presso i giovani e giovanissimi – trascurando però la lettura.

La lettura non solo apre la mente, ma permette anche al pensiero di mettersi in funzione con i ritmi dovuti, che non sono certo quelli della velocità.

Se ci si lascia trasportare dalla lettura, appassionandosi, potrà anche succedere infine di approdare alla scrittura. Tutti i grandi scrittori sono stati dei grandi lettori. Non fa eccezione Agota Kristov, che comincia il suo interessante libretto “L’analfabeta – Racconto autobiografico” con la bella frase riportata all’inizio, che fa capire come molti esponenti della letteratura mondiale potrebbero tranquillamente parafrasare la famosa frase di Cartesio dicendo: “Leggo dunque sono”.

708 Visite
pubblicit-assicurazione

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>