Ultime notizie
Con Franco Trovisi se ne va una persona dal “cuore grande” dove portava i colori biancoverdi della pallamano Conversano
Franco Trovisi

Con Franco Trovisi se ne va una persona dal “cuore grande” dove portava i colori biancoverdi della pallamano Conversano

Scomparso dopo una malattia che è durata due anni il tifoso-dirigente che per cinquanta anni ha amato lo sport più seguito in città

Conversano - “Il tifo dei sostenitori sugli spalti è il miglior supporto che un atleta può sperare durante una gara. E’ talmente importante da poter essere decisivo per un buon risultato”. Questo è l’effetto del tifo positivo che Franco Trovisi ha incarnato per quasi 50 anni, prima come dirigente, poi come volontario e tifoso della sua amata Pallamano Conversano. Oggi Franco ci ha lasciato, sconfitto da una malattia che ormai stava combattendo da due anni e alla fine ha avuto la meglio. Con Franco se ne va una persona dal “cuore grande”, che tutti gli appassionati italiani hanno imparato a conoscere.  Nessuno si aspettava questa morte fulminea, anche perché Franco si stava curando da due anni, da quando aveva scoperto la malattia e stava combattendo con tutte le sue forze per vincere la battaglia della vita. Appassionato di pallamano, nel cuore portava i colori biancoverdi del Conversano, la squadra della sua città, società per la quale è stato dirigente prima e sostenitore poi, a partire dagli anni del pionierismo, quel 1978, anno della prima promozione in Serie A. Non si perdeva mai  una partita, era presente quasi sempre agli allenamenti e in cinquant’anni ha affrontato centinaia di trasferte. Per sostenere i suoi ragazzi, non si è mai risparmiato. Non c’è atleta che non abbia trascorso, almeno una domenica a pranzo, nella sua abitazione in via Abba. Franco era una persona ospitale, generosa e passionale. Nell’ultimo periodo l’aveva “sconvolto” (letterale) il triste epilogo del campionato scorso. Imprecava, con il suo vocione da crooner ma non si rassegnava: “All’ingiustizia Conversano risponderà con un’altra vittoria”. Quell’ottavo scudetto che i biancoverdi, sconvolti dalla ferale notizia, vorranno dedicargli con tutte le loro forze.

1975 Visite
pubblicit-assicurazione

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>