Ultime notizie
Il Comune di Mola di Bari approva il piano urbano per la mobilità sostenibile. L’insoddisfazione del comitato “Per Cozze”
Marina di Cozze

Il Comune di Mola di Bari approva il piano urbano per la mobilità sostenibile. L’insoddisfazione del comitato “Per Cozze”

Il comitato di residenti e abitanti di Cozze si dice soddisfatto per l’impostazione generale ma parla di incongruenze circa la viabilità nella frazione

In data 30 settembre 2022 il consiglio comunale di Mola di Bari, con  nove voti favorevoli e sei astenuti, ha approvato il Pums, piano urbano della mobilità sostenibile. Come ha riferito l’assessore Nico Berlen nel corso dello steso consiglio il Pums è un piano di indirizzo che segna delle strategie e individua dei progetti che con  dei provvedimenti successivi saranno messe in atto da consiglio comunale e giunta. Uno degli stakeholder, portatore d’interesse per chi non ama le contaminazioni della nostra lingua, del piano è il comitato “Per Cozze “ che ricordiamo è presieduto dal nostro concittadino Antonio Renna .
Le richieste del comitato sono state: Istituzione di un’area pedonale sul lungomare Zara nella stagione estiva; istituzione di una ZTL ai residenti nella stagione estiva; individuazione di parcheggi stagionali a cavallo della ex SS Adriatica e dotazione di servizi igienici e servizi bici lato mare con la prerogativa di evitare nella scelta delle aree quelle individuate dal Pcc (Piano Comunale delle coste) come aree da tutelare oppure come ambiti prioritari per naturalizzare la fascia costiera. Inoltre si raccomanda, ove possibile, per gli stessi la realizzazione lato terra e nella fase esecutiva dovranno essere previsti elementi di mitigazione a valenza paesaggistica; istituzione di una navetta stagionale da e per Mola capoluogo; controllo della legalità.

Con una pec inviata in data 28  settembre 2022 e letta in consiglio comunale dall’assessore Nico Berlen il comitato ha mosso delle osservazioni al Pums: ”Siamo stati, quindi, ben lieti di essere tra gli stakeholders coinvolti nella fase istruttoria della redazione del Pums. A quanto abbiamo potuto constatare sono state recepite tutte le nostre istanze, come l’istituzione della ZTL, la chiusura stagionale del lungomare Zara al traffico, la necessità di potenziare le aree destinate a parcheggio. Nell’analizzare il documento abbiamo tuttavia notato alcuni aspetti incongruenti rispetto alla positività dell’intera proposta elaborata.

Ci sembra infatti di capire che la chiusura del lungomare e l’istituzione della Ztl obblighi a convogliare il traffico e la sosta giornaliera dei non residenti, che intendono andare a mare, verso tre aree, due private (cala Rena e Coco village) e una pubblica (il parcheggio sul lungomare Zara). Premesso che abbiamo più volte chiesto che l’area pubblica venga destinata a spazio per servizi e verde, quello che ci preme sapere è come è stato immaginato il flusso delle auto verso queste aree. Se ci sono vie d’accesso ci devono essere anche vie d’uscita. Al momento le strade di Cozze sono tutte a senso unico per ragioni ben note di capienza delle carreggiate. Che è previsto nel PUMS? Le strade che consentono l’accesso a queste aree diventeranno a doppio senso? Tale soluzione ci sembra assolutamente improponibile per il semplice motivo che quei tratti di strada diventerebbero invivibili. E ancor meno si può pensare di sottrarre tratti di lungomare alla chiusura, per favorire la circolazione dei non residenti, perché verrebbero inficiati i principi stessi per cui è stata progetta questa sostanziale trasformazione, e cioè proteggere la costa minacciata dall’erosione e rendere l’intera frazione più vivibile. Si chiede quindi di tener conto, nel passaggio dall’atto di pianificazione all’atto gestionale, delle nostre osservazioni. Noi continuiamo a pensare che la soluzione più fattibile possa essere la realizzazione di parcheggi a monte e l’eventuale istituzioni di bus navetta stagionali per risolvere i collegamenti sia con le strutture che sorgono sul mare sia con la spiaggia libera. A questo proposito abbiamo anche fatto un progetto, che presenteremo a breve, per la riqualificazione dell’attuale parcheggio a monte e per ricavare ulteriori spazi per posti auto lungo la Mola-Cozze.
Facciamo anche presente che a Cozze vive da tempo una popolazione stabile che tende a crescere. Questa realtà evidenzia la necessità di potenziare per tutto l’anno i collegamenti pubblici con Mola, e rendere fattibile anche un minimo coordinamento tra bus e traffico ferroviario per incrementare i collegamenti con Bari in modo da alleggerire il più possibile il traffico di auto. Quello che ci auguriamo da tempo è che il “nodo Cozze” possa in qualche modo essere davvero trainante anche per una strategia ambientale e socio-economica di più ampio respiro per Mola.”

Nel corso del consiglio comunale è intervenuto Vito Tanzi, comandante della Polizia locale di Mola e responsabile unico del procedimento del piano. Riferendosi alla frazione di Cozze il comandante ha detto che i primi interventi che verranno eseguiti riguarderanno la risistemazione della segnaletica orizzontale e verticale. Sicuramente la risistemazione della segnaletica è un buon inizio che deve essere seguito da una risistemazione del manto stradale reso impraticabile dalle radice degli alberi, ma le richieste importanti del comitato sono altre o meglio come ha ricordato lo stesso assessore Berlen il problema di Cozze è la viabilità.

WhatsApp Image 2022-10-10 at 19.34.18 WhatsApp Image 2022-10-10 at 19.34.18 (1)

2003 Visite
pubblicit-assicurazione

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>