A Conversano siamo a 140 positivi al covid-19. Nella Casa di risposo la situazione è sotto controllo

Confermati i numeri che comprendono anche le persone contagiate nella struttura “Il Vivere Insieme”

Conversano – Sono 140 i nostri concittadini alle prese con il contagio. Numeri quindi che confermano le nostre anticipazioni di qualche giorno fa.
La situazione che tutti stanno seguendo, naturalmente, è quella riguardante la Casa di riposo “Il Vivere Insieme” e l’evolversi delle condizioni di salute degli ospiti risultati contagiati dal virus. Non vengono registrate, fortunatamente, condizioni critiche mentre si fa più folta la presenza della ASL/BA che, oltre agli operatori delle USCA (Unità Speciali di Continuità Assistenziale) ha inviato nella struttura personale medico specialistico, un internista e un geriatra che hanno cominciato il giro delle visite che dovrebbero concludersi lunedì 14 dicembre, giorno in cui si aggiungerà la presenza di uno pneumologo. Nella giornata di oggi gli ospiti dovrebbero essere sottoposti a nuovi tamponi. Molti dei parenti hanno evidenziato l’opera puntuale del dott. Milano e del dott. Germini, del Distretto Socio Sanitario, la cui disponibilità sta consentendo, insieme a quella della gestione della struttura stessa, di assistere nel modo migliore e alle condizioni date tutti gli ospiti della struttura.
Qualche passo in avanti è stato fatto circa la presenza di nuovi operatori socio sanitari ma rimangono insufficienti mentre si aspettano le risposte delle cooperative che prestano servizio di ADI (Assistenza Domiciliare Integrata) come conseguenza della conferenza di servizi tenutasi in Municipio nei giorni scorsi.
Un’altra figura che dovrebbe essere messa a disposizione, così come suggeriscono alcuni parenti degli ospiti è quella dello psicologo “quantomai utile alla causa attese le condizioni di isolamento di cui gli anziani stanno a maggior ragione patendo in questo momento“.
Intanto il sindaco, attraverso un video pubblicato sui social, ha chiesto la massima cautela ai cittadini per tenere sempre più sotto controllo una situazione generale sulla quale non si può mollare nemmeno per un attimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *