Ultime notizie
Emergenza sanitaria, il PD a sindaco e giunta: “Basta con inutili passerelle, si prendano decisioni”
Piero Montefusco, segretario del PD di Conversano

Emergenza sanitaria, il PD a sindaco e giunta: “Basta con inutili passerelle, si prendano decisioni”

Anche i Giovani Democratici intervengono con una nota di proposte e aggiungono a proposito del COC: “Ci auguriamo che i prossimi incontri siano presieduti solo da persone con qualifiche adeguate alle funzioni dell’organo”

Conversano – Sia il Partito Democratico di Conversano che i Giovani Democratici di Conversano, intervengono con note molto preoccupate sulla situazione dell’emergenza Covid in città . E lo fanno con due note che esortano l’amministrazione comunale a prendere finalmente decisioni.

Il COMUNICATO DEL PD:
La seconda ondata del Covid-19 pone tutte le forze politiche di fronte alle proprie responsabilità. I dati forniti dallo stesso Sindaco, Giuseppe Lovascio, il quale riferisce che i contagi sono ormai 76 ed i decessi 5, dicono che sono mature le condizioni per assumere drastiche ed importanti iniziative, se pur impopolari.
Il PD di Conversano consapevole della gravità del momento chiede alla Amministrazione ed al suo Sindaco appena insediati di:

  • chiudere alcuni luoghi considerati punti di assembramento come Villa Garibaldi e l’Anfiteatro Belvedere. Le immagini che circolano sui social, soprattutto nei weekend, sono eloquenti di quanto una parte dei cittadini, soprattutto di giovanissima

non stia rispettando le regole.

  • intensificare la presenza della Polizia Urbana sul territorio con una significativa intransigenza nel comminare sanzioni per i comportamenti non conformi alle norme anti-contagio.
  • sollecitare la locale stazione dei Carabinieri a fare altrettanto; non è sufficiente in tal senso la pur lodevole iniziativa, che salutiamo con piacere e favore, dell’Associazione Arma dei Carabinieri, non avendo questa poteri sanzionatori.  
  • potenziare l’attività del Centro Operativo Comunale (COC). Non possiamo ritenere valide inutili passerelle poco concludenti. Ci auguriamo che sin dal prossimo incontro vengano attivate professionalità adeguate al bisogno e venga coinvolto (ciò che al momento è mancato) il mondo del volontariato impegnato, in queste settimane, insieme agli enti preposti, nella lotta al coronavirus e nel sostegno alle fasce economicamente più deboli.

Auspichiamo che la nuova Giunta Comunale possa recepire queste indicazioni e farle proprie. Nella situazione che sta vivendo la nostra comunità e l’intero Paese, la Politica non può rimanere silente ma deve agire anche se ciò significa andare contro il consenso dei cittadini.
Si abbia il coraggio di prendere queste decisioni.

LA NOTA DEI GIOVANI DEMOCRATICI

Ormai da parecchie settimane la nostra Città sta fronteggiando la seconda ondata della pandemia da Covid-19: ne è una testimonianza la recente comunicazione del Sindaco per cui è da registrare un incremento dei cittadini positivi (76) e dei decessi (5).
Di fronte a tale situazione è necessario che si intervenga in maniera tempestiva e mirata.
È, dunque, arrivato il momento che l’Amministrazione Comunale prenda in seria considerazione l’ipotesi di adottare misure straordinarie e, probabilmente, impopolari (il che ci aiuta a comprendere perché tanto ritardo): la chiusura di luoghi considerati punti di assembramento come Villa Garibaldi e l’Anfiteatro Belvedere. Le immagini che circolano sui social, soprattutto nei weekend, sono eloquenti: una parte dei cittadini, soprattutto di giovanissima età, non sta rispettando le regole.
È arrivato il momento che si intensifichi la presenza delle forze dell’ordine sul territorio e che queste siano ancora più intransigenti nel comminare sanzioni per i comportamenti non conformi alle norme anti-contagio.
Bene il coinvolgimento dell’Associazione Arma dei Carabinieri, ma, per una sua maggior efficacia ed efficienza, è necessario che venga affiancata da unità che abbiano il potere di sanzionare.
È arrivato il momento che il Centro Operativo Comunale (COC) potenzi la sua attività. Ci auguriamo che i prossimi incontri siano presieduti solo da persone con qualifiche adeguate alle funzioni dell’organo. A tal proposito, è necessario un coinvolgimento (che allo stato attuale è mancato) di tutto il mondo del volontariato impegnato, in queste settimane, insieme agli enti preposti, nella lotta al coronavirus e nel sostegno alle fasce economicamente più deboli.
Riteniamo siano maturati i tempi affinché la nuova Giunta Comunale possa lavorare e portare a compimento alcuni primi obiettivi. In una situazione come quella che la nostra Città sta vivendo la Politica non può rimanere silente ma deve agire anche se ciò significa andare contro il consenso dei cittadini.
Si abbia il coraggio di prendere queste decisioni.
Giovani Democratici Conversano
Amedeo Creatore, segretario dei Giovani Democratici di Conversano

Amedeo Creatore, segretario dei Giovani Democratici di Conversano

709 Visite
pubblicit-assicurazione

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Close
Aiutaci a crescere!
Seguici per essere sempre il primo a sapere le notizie!